Lieve calo per il Pd, mentre salgono M5s e Forza Italia, che sfiora il 20%. E’ quanto emerge dall’ultimo sondaggio di Datamedia Ricerche, istituto diretto da Natascia Turato, per Il Tempo. Nel dettaglio troviamo il Partito Democratico al 31,5% (-0,5% in due settimane), il Movimento 5Stelle è invece al 25,5% (+0,4), Forza Italia è al 20% (+1%). Gli unici a superare lo sbarramento del 4% sono Lega Nord al 5,1% (-0,1) e Nuovo Centrodestra-Udc è al 5,5% (-0,2). Per quanto riguarda gli altri partiti vediamo L’Altra Europa con Tsipras al 3,7% (-0,2) Fratelli d’Italia-An al 3,7% (+0,2), Scelta Europea è stabile al 2,2%, la somma degli altri partiti è al 2,8% (-0,6). Indecisi, astensione, schede bianche o nulle, sommati arrivano ad una percentuale del 52,1% (+0,2). In calo di due punti (in due settimane) la fiducia in Matteo Renzi che è al 56%.*

I sondaggi che danno il Movimento 5 Stelle in ascesa, però, non preoccupano Matteo Renzi: “Penso che ci sia molto training autogeno nei 5 stelle che dicono ‘vinciamo noi'”, dice il premier a Radio Montecarlo. “Ho tanti amici -ha aggiunto – che l’anno scorso hanno votato M5S per dare un segnale. Ma quali proposte ha realizzato? Bisogna mandare in Europa gente che va sul tetto del Parlamento e non cambia l’Europa? Noi abbiamo bisogno di gente competente, non di gente che fa gli show. Rispetto chi vuole votare per Grillo ma votare per Grillo è abbaiare alla luna”. E aggiunge: “Nelle ultime elezioni, a febbraio 2013, Grillo aveva preso il 25,6, Bersani il 25,3 e Berlusconi il 21. Parlo di partiti: M5S, Pd e Forza Italia. Io scommetto che i risultati saranno diversi”.

*La rilevazione è stata effettuata da Datamedia Ricerche per Il Tempo il 28 Aprile 2014 tramite 800 interviste complete con metodologia Cati su un campione rappresentativo della popolazione maggiorenne residente in Italia. Margine di errore +/- 3,1%.