Alba Dorata, movimenti No-Euro, federalisti e secessionisti, tutti insieme per il Fronte cristiano, nuova creatura politica ispirata all’estremismo di destra greco e orientata alla difesa delle radici cristiane e alla lotta contro la globalizzazione. E’ stato presentato ufficialmente sabato 5 aprile, in una (poco affollata) conferenza stampa, organizzata nella ex abbazia di Busseto, nel parmense. Coordinatrice del movimento Cinzia Iacopini, ex leghista delusa. “Non siamo razzisti e nemmeno nazisti. Sono temi del passato, non più attuali. Sulle questioni sociali invece siamo vicini ad Alba dorata, e per questo vogliamo difendere la popolazione italiana, completamente emarginata in questi anni”. Assente Giancarlo Orini del movimento Brescia Patria, arrestato insieme agli altri indipendentisti nell’inchiesta della Procura di Brescia. “Oggi avrebbe dovuto essere qui” spiega Angelo Baraggia, del Nuovo comitato di liberazione nazionale. “Ma il problema non è l’indipendenza del Veneto: sarà tutta l’Italia a ribellarsi”  di Giulia Zaccariello