“Renzi vieni a parlare con noi” è il grido degli esodati che si sono ritrovati sotto la sede del Pd, dove è in corso la direzione del partito sulle riforme e sulle Europee. Il premier Matteo Renzi durante il suo intervento ha blindato il decreto sul lavoro presentato dal ministro Giuliano Poletti, ma la minoranza del Pd è su tutt’altra linea. “Bisogna cambiarlo: crea maggiore precarietà. Non serve guardare alla Turchia, ma alla Germania” spiega Stefano Fassina. “Poletti ha blindato il testo? A decidere è il Parlamento” aggiunge Gianni Cuperlo. “Se Sacconi approva il Jobs act, questo deve far riflettere tutto il Pd” aggiunge Alfredo D’Attorre. “Non è un governo di centrodestra, ma di centro. Sarà di sinistra la prossima tornata elettorale, chissà” ci scherza su Pippo Civati  di Irene Buscemi