In vista della presentazione del progetto del nuovo stadio della AS Roma, che sarà svelato domani in una conferenza stampa organizzata in Campidoglio alla presenza del presidente giallorosso James Pallotta, già cominciano le prime polemiche.  Massimiliano Fuksas, uno degli architetti più importanti del Mondo, boccia senza mezzi termini il progetto. “E’ orrendo – ha detto l’archistar ospite di ‘Un giorno da Pecora su RadioDue – L’ha fatto un americano. È di cattivo gusto, non posso spiegare”.

Incalzato dai due conduttori, alla domanda se c’era davvero bisogno di un ennesimo stadio a Roma, Fuksas non ha dubbi, e dice: “Non c’era affatto bisogno di un nuovo stadio, però vicino allo stadio si fanno sempre i supemercati”. Per poi aggiungere “non l’avrei fatto nello stesso posto. Avrei tenuto l’Olimpico, sfasciando quanto fatto per i Mondiali del ’90’“. La chiusura è dedicata alla sua Roma, sempre più lanciata verso il secondo posto in classifica, dove Fuksas non si lascia scappare l’occasione per una polemica arbitrale: “La Roma è andata bene, purtroppo gioca contro gli arbitri che quando vedono la Juve si prostrano”.