Parla Alberto Bigioggero, l’amico dell’uomo morto in ospedale il 15 giugno del 2008, dopo che era stato fermato dalle forze dell’ordine ubriaco per strada e trattenuto in caserma a Varese. “Avevo il dovere di denunciare – dichiara alle telecamere de ilfattoquotidiano.it -. Finalmente inizierà un vero processo”  di Silvia D’Onghia e Alessandro Madron (leggi l’articolo integrale)