Tra poco più di 400 giorni Milano ospiterà l’Esposizione Universale. La facciata dell’iniziativa è “green“, il tema infatti è “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”. Ma cosa si nasconde veramente sotto Expo 2015?

Gli attivisti del Movimento 5 Stelle sono molto preoccupati per le deroghe alle normative vigenti in materia di appalti, lavoro e ambiente. Temono che, come sempre troppo spesso avviene in questo Paese, si sfrutti la grande opera pubblica per cementificare altri chilometri quadrati di suolo, sprecare altro denaro dei cittadini nonché favorire altre speculazioni edilizie. Per non parlare dei potenziali danni ambientali, delle eventuali ripercussioni sulla salute degli abitanti e del sostegno alle multinazionali del junk food.

Questo week-end tutti i lombardi e tutti gli italiani avranno un’occasione più unica che rara per sollevare il coperchio e andare a vedere cosa c’è dentro. Il M5S ha organizzato una serie di incontri tra i cittadini e un centinaio di parlamentari che saliranno a Milano per la manifestazione. Si comincia venerdì sera con l’aperitivo “Milano che non se la beve” (ore 19, via Verro 2). Per la giornata di sabato sono in programma 3 appuntamenti: l'”Ispezione Parlamentare” ai cantieri Expo (ore 10:30), l’incontro con la cittadinanza al parco delle Cave per discutere di tutte le opere inutili connesse all’Expo come ad esempio la via d’acqua (ore 15, Via Cancano) e l’evento “L’altra Expo” al Politecnico di Milano Campus Bovisa (ore 17:30, via Durando 10) dove il professor Emilio Battisti illustrerà il progetto “Expo diffusa e sostenibile”. Mentre sabato sera i penstastellati si fanno in 4 con gli eventi di Novate Milanese (con Di Maio), Pioltello (con Morra), Rozzano (con Fico) e Marcallo con Casone (con Di Battista).

Domenica invece si terrà il Parlamentour: i portavoce del M5S si sposteranno a Brescia per confrontarsi a viso aperto con i cittadini ad un anno dal loro ingresso in parlamento.

Tra i deputati ci saranno Paola Carinelli, Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Roberto Fico, Riccardo Nuti, Daniele Pesco, Carla Ruocco, Giulia Sarti, Carlo Sibilia, Giorgio Sorial, Danilo Toninelli e Davide Tripiedi; mentre tra i senatori Laura Bottici, Elisa Bulgarelli, Vito Crimi, Barbara Lezzi, Bruno Marton, Nicola Morra, Vincenzo Santangelo.