Dopo le manifestazioni di dicembre e il sit-in a Piazza del Popolo a Roma che ha ha deluso le aspettative in termini di partecipazione, il Comitato 9 dicembre torna in presidio a Roma. L’ala dura del Movimento dei Forconi che segue Danilo Calvani ha radunato in piazzale dei Partigiani un centinaio di “cittadini italiani” che ha montato delle tende. “Non chiamateci Forconi – spiega Calvani che ora rifiuta l’etichetta del leader della protesta – noi siamo persone che si riconoscono nel tricolore e nella Costituzione“. “Siamo tutti uguali e questa volta – chiarisce un manifestante – si tratta di una manifestazione del popolo“. Le richieste sono sempre le stesse. “Questi politici – spiegano i manifestanti – vanno processati e condannati perché hanno sulla coscienza decine di suicidi di italiani“. Non ancora chiare le prossime tappe della protesta, si parla di presidio permanente e un corteo nel centro di Roma, sotto i palazzi del potere. “Ancora non lo sappiamo – dice un altro manifestante – ma decideremo tutti insieme”   di Annalisa Ausilio