Yahoo! lascia l’Italia e si trasferisce a Dublino. Le tante tasse però non c’entrano, almeno secondo quanto sostiene il colosso del web che ha deciso di riorganizzare le proprie attività europee. A partire dal 21 marzo 2014 tutti i servizi in Europa saranno forniti “da una società con sede in Irlanda”. Lo ha annunciato il gruppo del ceo Marissa Meyer in una mail inviata agli utenti con un account di posta elettronica sul celebre portale. La decisione è dovuta a una “più estesa infrastruttura dei data center” e al fatto che Dublino “è già la casa europea di una serie di aziende tecnologiche mondiali”.

“Il trasferimento – spiega la mail – richiede delle modifiche alle nostre condizioni generali per l’utilizzo del servizio e alla politica sulla privacy, fra le quali la più rilevante consiste nel fatto che il tuo contratto verrà trasferito da Yahoo! Italia a Yahoo! Emea”. “Tale cambiamento – prosegue la comunicazione – si applica a tutti i servizi di Yahoo di cui usufruisci, come Mail, Flickr e Answers, che ti vengono forniti da Yahoo! Italia o da una delle nostre altre società europee”. “Il tuo uso continuo dei servizi Yahoo successivamente alla data del 21 marzo 2014 – conclude il messaggio – implica l’accettazione da parte tua delle modifiche alle condizioni generali per l’utilizzo del servizio e alla politica sulla privacy. Qualora non intendi accettarle, sei tenuto a chiudere il tuo account prima del 21 marzo 2014”.