Questa mattina in commissione Affari costituzionale è stata commessa una violazione procedurale senza precedenti. Andremo davanti alla Corte Costituzionale con l’obiettivo di ottenere l’annullamento di quanto è successo”. Così, nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio, il deputato M5S Danilo Toninelli ha fatto il punto sull’iter dell’approvazione della legge elettorale.”Ci sarà – ha spiegato – un ricorso diretto alla Corte Costituzionale per conflitto di attribuzione e violazione del regolamento con l’obiettivo di annullare il mandato al relatore sulla legge elettorale e tornare a lavorare in commissione”. Il deputato del M5S ha poi aggiunto: “Ci accusano di essere teleguidati, ma poi i deputati del Pd sono i primi ad essere stati telecomandati: nella notte è arrivato un ordine e loro hanno ritirato 50 emendamenti alla legge elettorale”  di Manolo Lanaro