Ieri a Torino, l’Ad del nuovo gruppo industriale FCA nato dalla fusione di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne, ha incontrato i sindacati per spiegare le principali novità riguardanti il gruppo. All’incontro hanno partecipato i rappresentanti dei sindacati firmatari del sì al referendum su Mirafiori tra cui Cisl, Fim, Ugl e Uil, mentre è stata esclusa la Fiom. Al termine della riunione, i leader sindacali hanno espresso reazioni positive per la volontà espressa dal gruppo di investire nei propri stabilimenti anche in Italia. Stando alle indiscrezioni uscite dall’incontro, il prossimo piano industriale di Fiat Chrysler Automobiles “sarà presentato negli Stati Uniti” a maggio  di Simone Bauducco