“Dobbiamo convincere i delusi del Movimento 5 Stelle“. Silvio Berlusconi interviene, in collegamento telefonico, nell’incontro del Club “Forza Silvio 2.0” a Forlì e lancia la sua sfida per le prossime elezioni. “Il 40% degli elettori non ha intenzione di votare perché delusi o indecisi e questi vanno convinti spiegando i nostri programmi e i nostri valori. Ma secondo i sondaggi, nel Movimento 5 Stelle gli elettori sono delusi dal comportamento dei loro parlamentari, non c’è affezione verso il marchio e quindi ci sono molte possibilità di convincere anche loro”. Molto positive, nelle parole del Cavaliere, le previsioni per il futuro del partito. “Abbiamo fiducia, con il premio di governabilità del 15%, di arrivare da soli ad avere la maggioranza in parlamento, per poter fare quello di cui l’Italia ha bisogno dal 1948 ad oggi”. I pensieri di Berlusconi sono tutti alle Europee del prossimo maggio: solo poche ore prima aveva espresso la sua intenzione di candidarsi come capolista in tutte le circoscrizioni.

A Forlì però, non ha parlato né di date per il voto, né della possibilità di candidarsi, ma ha invitato i militanti ad una campagna elettorale ‘porta a porta’, sezione per sezione. “C’è bisogno – ha detto – di tanti italiani che costruiscano i club, che facciano i difensori del voto, i missionari azzurri, che vadano a convincere gli elettori di ogni sezione, ogni club metta in campo una decina di entusiasti e vadano al porta a porta. Abbiamo fatto un esperimento in tre sezioni elettorali e siamo riusciti ad identificare le posizioni politiche di quasi tutti gli elettori di quella sezione. E’ inutile andare da quelli del Partito democratico, i nostri basta tenerli in caldo, ma dobbiamo convincere gli indecisi e i delusi del M5s, con una catena di Sant’Antonio e un porta a porta”.