Il pre-show è atteso per questa sera, ma l’International Ces 2014 apre a Las Vegas dal 7 al 10 gennaio. Tante le novità della fiera, che rappresenta un’industria negli Usa da oltre 200 miliardi di dollari l’anno, promette di offrire 20 mila nuovi prodotti di oltre 3.200 espositori e soprattutto una vasta panoramica su quello che ci dovremo aspettare sugli scaffali dei negozi nel 2014 e 2015. Dai computer ‘indossabili’ come occhiali od orologi, alle nuovissime tv ‘curve’ SuperHd da 8 milioni di pixel, agli smartphone e tablet altrettanto curvi, fino al boom delle stampanti 3D e alle auto che si guidano da sole, passando per console e periferiche per giocare e un’enormità di apps per tutti i sistemi operativi, la fiera promette bene.

Anche se i colossi del settore, a cominciare da Apple, hanno ormai adottato eventi propri al di fuori del Ces, sul palco di Las Vegas quest’anno saliranno comunque personaggi di spicco, come il presidente e Ceo di Sony, Kazuo Hirai, che ci racconterà il futuro delle console e dei gadget per giocare. E Marissa Mayer di Yahoo! (unica donna a tenere un keynote ‘Titan’) e Brian Krzanich, ad di Intel. A quest’ultimo è affidato la conferenza inaugurale pre-Ces del 6 gennaio.

Quest’anno segna anche il ritorno di Microsoft (pur senza un evento ad hoc) dopo il ‘grande addio’ al Ces di Steve Ballmer nel 2012, con novità su Surface, Xbox One e forse Nokia. Anche Google è presente con prodotti nuovi e rinnovati, soprattutto nel settore degli ‘indossabili’ (dov’è attesa una vera invasione di prodotti nuovi, in particolare per salute e fitness), e in quello dell’automotive, dove la casa di Mountain View ha concluso un importante accordo con Audi per una nuova tecnologia basata su Android per le auto, che verrà spiegata dal presidente della casa tedesca, Rupert Stadler.

Sempre nel settore auto quest’anno ci dovrebbero essere novità significative per le auto senza conducente (in particolare da Ford e Volvo), business potenzialmente multimiliardario secondo gli analisti. Novità anche nel campo degli smartphone a Las Vegas, a partire da quelli curvi, anche se c’è la possibilità che quelle più ‘corpose’ possano slittare al Mobile World Congress di Barcellona di febbraio, fiera clou del settore. Samsung porterà sicuramente il suo nuovo Galaxy Round, con schermo curvo e flessibile, e soprattutto l’S5. Quest’ultimo, secondo gli ultimi rumors dovrebbe avere un processore a 64 bit come il nuovo iPhone e il riconoscimento dell’iride. Dal canto suo LG, altro colosso coreano dell’elettronica, porterà al Ces il suo smartphone curvo e flessibile LG Flex (in Italia è in vendita da febbraio) e forse parlerà anche del prossimo Flex 2, che dovrebbe potersi curvare fino a 90 gradi.

Secondo gli esperti, lo schermo curvo migliora la fruizione dei video e dei giochi ma anche la qualità delle telefonate. Schermi curvi anche per i televisori e i tablet. Prevista la comparsa dei nuovi LG a schermo curvo da 105 pollici SuperHD “CinemaScope”, con i quali si appresta a lanciare la sfida in particolare ai tv da 4K della Samsung. Anche se i televisori SuperHd, protagonisti delle due precedenti edizioni del Ces, ancora non hanno raggiunto i risultati sperati dai produttori, principalmente per il loro costo e per penuria di contenuti, a Las Vegas quest’anno si vedranno anche i prototipi dei tv 8K. E soprattutto, una nuova generazione di camere e accessori 4K. Per quanto riguarda tablet e pc, a Las Vegas dovrebbero arrivare i nuovi Samsung (quattro, secondo le ultime voci) e l’ibrido di Asus, con doppio sistema operativo Android e Windows 8.1. Nel campo delle console c’è molta attesa per la Steam Machine di Valve, che consentirà di accedere direttamente alla piattaforma-negozio online di videogiochi Steam con oltre 3.000 titoli e 65 milioni di clienti-utenti. Infine, un parte sostanziosa degli stand sarà dedicata alle stampanti 3D e ai prodotti collegati. L’area riservata è andata ‘sold out’ e promette di essere di grande interesse.