Continua a crescere il numero dei senza lavoro. Nei primi dieci mesi del 2013 l’Inps ha ricevuto 1,7 milioni di domande di disoccupazione, con un aumento del 31% rispetto allo stesso periodo del 2012 (1,3 milioni). L’istituto di previdenza ha precisato che nel mese di ottobre sono state presentate 168mila domande di Aspi, 83mila di mini Aspi e 10.641 domande di mobilità. Un dato in aumento rispetto all’incremento su base annua registrato nel periodo gennaio-settembre 2013, quando le domande di disoccupazione erano cresciute del 27,7 per cento.

Eppure, parte di queste richieste rischia di non essere soddisfatta. Pochi giorni fa, la stessa Inps aveva spiegato che è stata raggiunta la quasi totale utilizzazione delle risorse, pari a 20 milioni di euro, messi a disposizione per il 2013 per le prestazioni Aspi. Diventa a rischio, perciò, l’accettazione delle domande presentate dai lavoratori sospesi per crisi aziendali o occupazionali: l’istituto aveva avvisato che i pagamenti potranno essere eseguiti solo fino al raggiungimento del finanziamento disposto dalla norma.

E mentre aumentano le domande di disoccupazione, sale anche il numero delle ore di cassa integrazione. Si tratta di un lieve incremento tendenziale a novembre, con 110 milioni di ore autorizzate (+1,7%): a rilevarlo è sempre l’Inps, sottolineando che nei primi 11 mesi del 2013 sono state utilizzate 989,9 milioni di ore, con una diminuzione dell’1,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, quando si superò il miliardo di ore. Per la cassa ordinaria sono state autorizzate a novembre 26,7 milioni di ore (-19,1%) mentre per la straordinaria sono state utilizzate 53 milioni di ore (+14,8%).