Serata loffia, che più loffia non si può, quella che aspetta gli addicted del tubo catodico. Niente di imperdibile, tra generalista, canali tematici e satellite. Ma il nostro è uno sporco lavoro e qualcuno lo deve pur fare, anche quando c’è davvero poco da dire.

Su RaiUno, seconda e ultima parte della miniserie Anna Karenina, con Vittoria Puccini. Effetto polpettone previsto e prevedibile, per una riproposizione del classico di Tolstoj della quale potevamo tranquillamente fare a meno. Ma agli italiani, si sa, i polpettoni piacciono. E la prima parte, ieri sera, è stata vista da 5.558.000 spettatori, per uno share del 19,93%.

Tradizionale appuntamento con Criminal Minds su RaiDue, mentre su RaiTre il martedì è targato Ballarò. Giovanni Floris ospiterà il ministro Enrico Giovannini, la segretaria della CGIL Susanna Camusso e il sindaco di Torino Piero Fassino. Parterre non proprio spumeggiante, insomma. E il colpo di grazia arriverà con l’intervista ad Angelino Alfano. Aridatece la Santanché!

Su Rete4, torna Tempesta d’amore, inguardabile soap opera tedesca che piace tanto al pubblico agée della Cenerentola di casa Mediaset, mentre Canale5 gioca la carta Pieraccioni con Una moglie bellissima. L’unico appuntamento televisivo minimamente degno di considerazione è quello con Le Iene Show su Italia1. Il programma, condotto da Ilary Blasi, Teo Mammuccari e Gialappa’s Band, alterna momenti degni di nota a servizi di un trash imbarazzante, ma è fatto bene come sempre e quest’anno sta raccogliendo risultati notevoli, tanto che si era parlato di una promozione in prima serata su Canale5. Peccato, però, che il potentissimo Antonio Ricci, che non sforna un’idea nuova dal tempo delle guerre puniche, abbia posto il veto.

Su La7, torna Salvo Sottile con Linea Gialla, che lotta da settimane per risollevarsi dalle medie bassissime di share (l’ultima puntata ha toccato la non invidiabile vetta del 2,55%). Stasera nuovi casi di cronaca nera “allieteranno” gli spettatori, con un ritorno clamoroso (forse a uso e consumo dell’Auditel): la strage di Erba. Rosa e Olindo tornano prepotentemente in auge.

Dal digitale, due proposte per salvare la serata. Su Cielo, due puntate in prima tv in chiaro di MasterChef USA, seguite dal programma peggiore della stagione, quel Ci pensa Rocco con Rocco Siffredi che, nonostante il tentativo di trasformarlo a tutti i costi in un cult, è assolutamente privo del benché minimo interesse. Su Iris, il western Il Pistolero, ultima interpretazione di John Wayne, affiancato da altri due mostri sacri come Lauren Bacall e James Stewart.

Per chi paga l’obolo mensile a Rupert Murdoch, infine, quattro alternative per tutti i gusti. Su SkyUno, serata teen con le serie tv Glee e Nymphs; su Fox, prima tv per Sleepy Hollow (non male, assolutamente da vedere), mentre su SkyArteHD Frankie Hi-NRG continua la sua avventura nella street art italiana, facendo tappa a Roma. L’unica proposta davvero imperdibile viene da SkyCinema Classics, con Tutti gli uomini del Presidente con Robert Redford e Dustin Hoffman. Fortemente consigliato ai giornalisti italiani. Magari imparano qualcosa, chissà…