Il 30 agosto scorso, prima della gara di Lega Pro tra Nocerina e Perugia, tentarono di aggredire una trentina di tifosi umbri: non ci riuscirono grazie all’intervento delle forze dell’ordine. Oggi, a distanza di quasi tre mesi, 15 ultras rossoneri sono stati arrestati su disposizione del gip del Tribunale di Nocera Inferiore, che ha accettato la richiesta avanzata dalla Procura della città molossa. Durante gli incidenti, si legge in una nota della polizia, gli ultras hanno provocato “una vera e propria guerriglia, con comportamenti teppistici e lancio di mazze, pietre, petardi, bombe carta e altri corpi contundenti nei confronti degli agenti del commissariato di Nocera Inferiore e del reparto Mobile della Polizia di Napoli”. L’arresto dei 15 teppisti è stato operato, si spiega, “recependo integralmente le risultanze investigative contenute in una voluminosa e articolata informativa di reato redatta da personale del commissariato di Nocera Inferiore”.

La partita tra Nocerina e Perugia si è giocata venerdì 30 agosto, anticipo della prima giornata del girone B di Lega Pro, con calcio d’inizio alle ore 20.45 allo stadio ‘San Francesco‘ di Nocera Inferiore. Gli ultras della Nocerina sono stati già diverse volte protagonisti di episodi non legati al calcio giocato in questa stagione, più o meno direttamente. Il 6 ottobre, al termine di Benevento-Nocerina, l’attaccante del Benevento Felice Evacuo salutò i tifosi arrivati da Nocera in quanto ex giocatore della Nocerina, scatenando l’ira degli ultras di casa che gli intimarono di lasciare la città. E’ dello scorso 10 novembre invece il derby ‘farsa’ contro la Salernitana, durato appena 20 minuti: gli eventi in campo seguirono un discusso incontro tra ultras e giocatori nel ritiro di Mercato San Severino. Ai tifosi di Nocera Inferiore era stata vietata la trasferta a Salerno. A seguito di quell’episodio, la Questura di Salerno ha emesso 23 Daspo. Due giorni fa, infine, la decisione del prefetto di Salerno, Gerarda Maria Pantalone, di rinviare a data da destinarsi Nocerina-Lecce, inizialmente in programma a Nocera Inferiore domenica 24 novembre, e di vietare lo svolgimento nella provincia di Salerno del derby Paganese-Nocerina, in programma il 1° dicembre a Pagani.