Questo Halloween anche la zucca va in crisi. La spesa degli italiani per acquistare i tradizionali ortaggi da esporre in bella mostra sui balconi in occasione delle festività di fine ottobre, infatti, è calata del 10%. Nel nostro Paese, secondo Coldiretti, sono circa 13 milioni le persone che festeggiano, per una spesa complessiva tra maschere, dolcetti e scherzetti di 250 milioni di euro. Per il 2013 il raccolto di zucche made in Italy è stimato intorno ai 50 milioni di chili, con un prezzo medio di un euro abbondante al chilo. La zucca si coltiva sopratutto in Lombardia (nelle provincie di Mantova, Cremona, Brescia), Emilia-Romagna (Ferrara), Veneto (Venezia) e Campania, per una superficie complessiva di circa 2mila ettari di terreno. In Italia abbiamo anche ottime varietà locali, come la zucca marina di Chioggia del Veneto, la zucca violina di Ferrara, la zucca di Castellazzo Bormida in Piemonte e la zucca lardaia di Siena. Gran parte dei frutti sono destinati al consumo alimentare, anche se è in aumento la coltivazione di varietà a scopi ornamentali o da “competizione”, con esemplari che possono arrivare anche a 400 chili di peso.

Ma cosa serve per realizzare una perfetta zucca intagliata e far morire di invidia i vicini di casa? Primo: occorre scegliere un bel frutto dal peso compreso tra i 5 e i 10 chili, rotondo e senza imperfezioni – consiglia la Coldiretti – perché più liscia è la superficie, più facile è intagliarla. Poi, con uno scalpello a forma di V, bisogna tracciare le linee sulla superficie della zucca e con un coltello da cucina ben affilato e non troppo flessibile, scavare per intagliare i tratti del “volto” in modo da ricavare dei fori da dove far fuoriuscire la luce. A questo punto, è sufficiente scavare un buco sul fondo e ricavare una via di entrata per inserire la candela accesa. Infine, qualche trucco per conservare a lungo l’opera: una volta alla settimana passate un po’ di olio vegetale con un panno morbido e lasciate la zucca in un luogo fresco e asciutto. Ogni 4-5 giorni immergetela in acqua fresca. In caso di aria particolarmente secca, in casa, di notte è consigliabile – conclude la Coldiretti – coprirla con un panno umido.

Ma, oltre che sulle finestre delle case, la zucca è regina in tavola. Altamente versatile, è adatta sia per le preparazioni salate sia per quelle dolci. Qualche esempio? Dai tortelli al risotto, alla zucca fritta o al forno, alle varie tipologie di torte, senza dimenticare i suoi semi: ottimi tostati e salati. Restando in tema-Halloween, consigliamo la classica “pumpkin pie” all’americana. L’impasto si realizza amalgamando mezzo kg di zucca tagliata a dadini e cotta al vapore con una tazza di zucchero, mezzo cucchiaio di sale e zenzero, un cucchiaio di cannella e farina, due uova, due cucchiai d’acqua, latte in polvere e vanillina. Una volta realizzato l’impasto è sufficiente adagiare il tutto su una base di pasta frolla e cuocere per 15 minuti a 220 gradi, per poi scendere a 180 gradi e continuare per altri quaranta.

www.puntarellarossa.it