Più Irpef per il Comune di Roma, 330 milioni per la cassa integrazione in deroga, indennizzi per le imprese che hanno lavorato per il Tav Torino-Lione e hanno subito danneggiamenti. Ma anche agevolazioni fiscali per lo sviluppo della Sardegna, sgravi sull’acquisto di elettrodomestici e riduzione drastica dei premi Inail. Sono i principali provvedimenti previsti dalle due bozze su cui l’esecutivo sta lavorando in queste ore: quella relativa alla Legge di stabilità e quella del decreto legge collegato.

Possibile aumento Irpef per il Comune di Roma
Per “fronteggiare la situazione di squilibrio finanziario del Comune” di Roma, con un buco di bilancio di 867 milioni di euro, nel documento è inclusa la possibilità di aumentare l’aliquota dell’addizionale comunale Irpef, attualmente fissata a 0,9%, di ulteriori 0,3 punti percentuali. Era stato lo stesso sindaco Ignazio Marino a invocare l’aiuto dello Stato: “Questa situazione va risolta con un confronto, chiaro ed onesto basato sui numeri, con i governi nazionali e regionali”.

Indennizzi per le imprese Tav danneggiate
In arrivo anche 5 milioni di euro per indennizzare le imprese “che abbiano subito il danneggiamento di materiali attrezzature e beni strumentali”: si tratta di un provvedimento per risarcire le aziende che sono state oggetto di sabotaggi durante i lavori per il Tav Torino-Lione.

Finanziamenti per ammortizzatori sociali
Rifinanziata invece per 330 milioni di euro la cassa integrazione in deroga per il 2013, mentre per la social card saranno stanziati 35 milioni di euro.

Per le banche la deducibilità delle perdite passa da 18 a 5 anni
Banche e assicurazioni potranno dedurre fiscalmente svalutazioni e perdite su crediti in 5 anni e non più in 18 come in precedenza. In particolare, “le svalutazioni e le perdite verso la clientela iscritti in bilancio a tale titolo, diverse da quelle realizzate mediante cessione a titolo oneroso – si legge – sono deducibili in quote costanti nell’esercizio in cui sono contabilizzate e nei quattro successivi”.

Imposta di registro su immobili non inferiore a mille euro
Interventi previsti anche sul mercato del mattone. L’imposta di registro negli atti di compravendita immobiliare resta “proporzionale” al valore della casa ma non potrà in ogni caso “essere inferiore a mille euro”. Per i restanti mesi del 2013 la norma dovrebbe dare un gettito – si legge nella Relazione tecnica – di 29 milioni di euro (in un anno sarebbero 140 milioni).

Monitorato il debito delle pubbliche amministrazioni
Sarà poi rafforzato il “monitoraggio dei debiti delle pubbliche amministrazioni”: nel caso di ritardi nei pagamenti ai fornitori, gli enti locali dovranno comunicare entro il 30 aprile 2014 tutti i dati relativi alle fatture non pagate. Analoghi adempimenti sono previsti da tutte le pubbliche amministrazioni.

Riduzione dei premi Inail per 3,3 miliardi
Dal primo gennaio prossimo, un decreto del Ministro del lavoro, di concerto con il Ministro dell’economia e su delibera del consiglio di amministrazione dell’Inail stabilirà la riduzione dei premi e contributi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, nel limite complessivo di un importo pari a 1 miliardo di euro per l’anno 2014, 1,1 miliardi di euro per l’anno 2015 e 1,2 miliardi di euro a decorrere dall’anno 2016.

Sgravi fiscali per acquisto di elettrodomestici
Ai contribuenti che fruiscono della detrazione per ristrutturazione è riconosciuta una detrazione dall’imposta lorda per le ulteriori spese documentate sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. La detrazione spetta nella misura del 50 per cento delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014 ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10mila euro.

Agevolazioni fiscali per favorire sviluppo Sardegna
Agevolazioni fiscali per la Sardegna: la Regione, al fine di favorire lo sviluppo economico dell’isola e nel rispetto della normativa comunitaria, con riferimento ai tributi erariali per i quali lo Stato ne prevede la possibilità, può: prevedere agevolazioni fiscali, esenzioni, detrazioni d’imposta, deduzioni dalla base imponibile e concedere, con oneri a carico del bilancio regionale, contributi da utilizzare in compensazione ai sensi della legislazione statale.

Stanziati fondi per lotta all’evasione fiscale
Al fine di potenziare l’azione di contrasto all’evasione fiscale, alle frodi fiscali e all’economia sommersa, – si legge nell’articolo – è autorizzata, per l’anno 2014, la spesa di 100 milioni di euro da assegnare all’Agenzia delle entrate quale contributo integrativo alle spese di funzionamento.

Potenziamento per la banda larga
Sviluppo di infrastrutture fisiche a banda larga ed ultralarga. La norma non quantifica l’investimento ma autorizza “la spesa” per il completamento del Piano nazionale banda larga, definito dal Ministero dello sviluppo economico.

Stop ai maxi straordinari nei festivi
Le norme sul lavoro attuali “si interpretano nel senso che la prestazione lavorativa resa nel giorno destinato al riposo settimanale o nel festivo infrasettimanale non dà diritto a retribuzione a titolo di lavoro straordinario se non per le ore eccedenti l’ordinario turno di servizio giornaliero. Sono fatti salvi gli effetti delle sentenze passate in giudicato alla data di entrata in vigore della presente legge”.

Tagliati 100 milioni al ministero della Difesa
I Programmi di spesa relativi agli investimenti pluriennali per la difesa nazionale sono rideterminati in maniera tale da conseguire risparmi di spesa, anche in termini di indebitamento netto delle pubbliche amministrazioni, pari a 100 milioni di euro per gli anni 2015 e 2016.

Istituito l’election day, risparmio di 100 milioni
A decorrere dal 2012 le consultazioni elettorali per le elezioni dei sindaci, dei Presidenti delle province e delle regioni, dei Consigli comunali, provinciali e regionali, del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, si svolgono, compatibilmente con quanto previsto dai rispettivi ordinamenti, in un’unica giornata nell’arco dell’anno. A tal fine, le operazioni di votazione si svolgono dalle ore 7 alle ore 22 della domenica”.

La Cdp potrà finanziare anche le grandi imprese
Si allarga la ‘mission’ della Cassa depositi prestiti, che potrà anche finanziare le grandi imprese. Salta infatti la dicitura “piccole e medie” imprese dall’all’articolo 3, comma 4-bis, del decreto-legge 10 febbraio 2009.

Cabina di regia allo Sviluppo economico per crisi d’impresa
È istituita presso il ministero dello Sviluppo economico una cabina di regia per il monitoraggio ed il coordinamento degli interventi previsti dalla legislazione vigente per le crisi d’impresa, con il compito di assicurare il monitoraggio e l’orientamento delle politiche di settore, di favorire lo sviluppo di investimenti, anche esteri, e di garantire raccordo tra parti sociali ed istituzionali in merito alla risoluzione delle crisi aziendali e territoriali.

Pronti 5 milioni per distribuzione cibo ai poveri
Rifinanziamento del Fondo per la distribuzione di derrate alimentari alle persone indigenti. Il Fondo viene rifinanziato con 5 milioni.

Creato fondo per esigenze funzionamento carabinieri
E’ istituito, nello stato di previsione del Ministero della Difesa, il Fondo per le esigenze di funzionamento dell’Arma dei Carabinieri con una dotazione di 10 milioni di euro a decorrere dall’anno 2014. Con decreti del Ministro della Difesa, da comunicare, anche con evidenze informatiche, al Ministero dell’economia e delle finanze, si provvede alla ripartizione del fondo nell’ambito del Programma di spesa “Approntamento e impiego Carabinieri per la difesa e la sicurezza” del centro di responsabilità “Arma dei Carabinieri”.

Stanziati 40 milioni per operazione “Strade sicure”
Autorizzata la spesa di 40 milioni nel 2014 per la prosecuzione dell’operazione Strade sicure. L’operazione è nata nel 2008 per volontà dell’allora ministro della Difesa, Ignazio La Russa, e vede schierate anche unità delle Forze armate con compiti di vigilare le città aiutando le forze di polizia locali.

Un milione per assumere nella rappresentanza di Bruxelles
Per le straordinarie esigenze di servizio della rappresentanza permanente a Bruxelles connesse con il semestre italiano di presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, è autorizzata per l’anno 2014, nei limiti di 1.032.022 euro, la spesa per l’assunzione di personale con contratto temporaneo.

Rimborsato contributo richiesto a pensioni più alte
Saranno spesi 80 milioni per restituire il contributo chiesto alle pensioni più alte proprio mentre il governo chiede un ulteriore contributo che però, assicurano in molti dall’esecutivo, non incorrerà nei rilievi della Corte Costituzionale.

Creato un fondo per l’editoria di 120 milioni
E’ istituito, presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, il “Fondo straordinario per gli interventi di sostegno all’editoria” con la dotazione di 50 milioni di euro per l’anno 2014, 40 milioni di euro per l’anno 2015 e 30 milioni di euro per l’anno 2016.