Una scena drammatica quella all’interno dell’hanger dell’aeroporto di Lampedusa dove si trovano le 111 bare degli immigrati morti giovedì mattina all’alba, quando un barcone si è ribaltato a poche centinaia di metri dall’isola. Nel pomeriggio di sabato una delegazione di superstiti ha effettuato il riconoscimento delle salme. Una messa in suffragio dei morti in mare e le urla di chi, nella tragedia, ha perso i suoi cari  di Enrico Fierro e Lucio Musolino