I migranti sono le pedine di una scacchiera dove i potenti giocano a spartirsi il mondo. Se non si ridistribuiscono le risorse, se i governi occidentali non la smettono di depredare e non mettono un freno alle multinazionali, che trivellano, rubano sementi, petrolio, diamanti, coltan, oro, e terre da da decenni e decenni, mettendo sul lastrico intere popolazioni, tra vent’anni saremo invasi, riusciamo a capirlo o no?

Se vogliamo tutelare i futuro dei nostri figli, dobbiamo reclamare a gran voce di smettere con queste politiche dello sfruttamento dei più deboli. Se non vogliamo farlo per altruismo, che sarebbe la cosa più nobile, facciamolo per egoismo. Ormai è in atto un esodo biblico della disperazione e niente potrà fermarlo, anche un bambino lo capirebbe! Siamo tutti vittime di questa politiche predatorie. Non esistono NOI e LORO, siamo tutti nella stessa barca.

A quei politici seminatori di odio e a tutti i politici in generale vorrei dire: visto che sedete in parlamento, e che vi manteniamo da così tanto tempo, convogliate le vostre energie per chiedere all’Europa di assumersi la propria responsabilità politica di questo esodo. Chiedete all’Europa di non lasciarci soli ad affrontare questo problema che ci vede coinvolti più degli altri per la nostra posizione geografica, chiedete agli Stati occidentali di ridistribuire le risorse per permettere a questi esseri umani di vivere con la dignità che meritano a casa loro! Come diceva Thomas Sankara, “Aiutiamoli a non aver bisogno di noi” .

Fate pressione sulle multinazionali affinché assumano un comportamento più etico, fate delle leggi internazionali! Voi sapete quale è il problema! Non fate finta di non sapere per accaparrarvi i voti della paura e del malcontento, e ipocritamente tacete la verità, voi lo sapete che cosa sta succedendo in quella parte del mondo!! Sapete quante armi vengono vendute! Quante guerre indotte!! Quanti governi fantoccio si mantengono pur di derubare indisturbati. Quante schifezze vengono perpetrate sulle spalle di quella povera gente!! Fate il vostro lavoro se ne siete capaci, altrimenti andatevene e smettetela di fare del terrorismo e di seminare odio e razzismo!

I politici siete voi, voi dovete trovare le soluzioni che sapete bene che non sono quelle di sparare sui barconi, lo sapete bene ma fate finta di non saperlo, perché questo attecchisce sulle menti ignoranti. Ma non siamo tutti uguali, c’è chi sta aprendo gli occhi su questo gioco sporco, e siamo in tanti. Almeno oggi oggi tacete e toglietevi il cappello….almeno questo.