“Non accettiamo ultimatum. È anche interesse nostro riformare l’Imu, ma ci sono anche altre priorità come scuola, esodati e cassa integrazione”. Così il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, al termine della riunione con i ministri democratici. Una dichiarazione che anticipa la posizione del partito alla vigilia del Cdm di domani che si occuperà della tassazione sugli immobili. Epifani conclude: “Il governo non rischia di cadere se tutti usano la testa, nessuna nuova maggioranza per un Letta-Bis”  di Manolo Lanaro