Prima la gioia da spezzare il fiato per 14 milioni di euro vinti grazie a un 6 centrato al superenalotto. Ora la scoperta che i fortunati, marito, moglie con due figli adolescenti, con parte di quei soldi costruiranno una nuova scuola per il loro paesino colpito dal sisma il 20 maggio 2012. Galliera, cinque mila anime nella Bassa al confine tra la provincia di Bologna e quella di Ferrara, dopo l’enorme vincita di venerdì, una delle più alte degli ultimi anni in Italia, si è svegliata con una notizia ancora più bella: dopo il terremoto infatti lo stabile dove era la scuola media Giovanni XXIII era stato classificato di tipologia E, totalmente inagibile. Ora i soldi per una nuova scuola, che verrà costruita a titolo privato, ci sono.

I due fortunati non hanno l’identikit di due giocatori incalliti e patologici. Tutt’altro: una famiglia semplice, dedita all’educazione dei figli, entrambi studenti a Ferrara. E proprio per il rischio che i figli hanno corso dentro una scuola durante una delle scosse e per l’angoscia vissuta, che ora ai coniugi sarebbe venuto in mente di dedicare parte del ricco bottino alla costruzione di una scuola. Da anni ogni settimana la coppia giocava sempre la solita cifra, 2 euro e 50 una volta la settimana, giusto per tenere viva la speranza di vincere qualcosa e togliersi così dalla testa una marea di preoccupazioni: il mutuo della casa da estinguere prima di tutto.

Poi il lavoro: la moglie proprio sabato aveva ricevuto dalla sua azienda la lettera di licenziamento per una lunga malattia. Da oggi, con quel sei al superenalotto, non lavorerà più, ma questa voltalo ha deciso lei. Poi con quei 14 milioni di euro (su cui dovranno pagare circa 800 mila euro di tasse) c’è anche da riparare i danni alla casa: Galliera, infatti, pochi chilometri dai centri più tristemente famosi di Finale Emilia e Sant’Agostino, teatro ed epicentro della prima delle due serie di scosse, il 20 maggio 2012 ha visto buona parte dei suoi immobili diventare inagibili o venire giù.

La schedina è stata giocata a San Venanzio, la frazione più importante di Galliera, nel locale Il Baretto, in Piazza eroi della Libertà. La combinazione vincente è stata 17-19-40-43-72-84. Il numero jolly: 48. Numero superstar: 35. Si è trattato del terzo 6 centrato nel 2013 in Italia. Tutti hanno subito capito chi erano i vincitori, che hanno promesso aiuto anche a parenti e amici in difficoltà, anche se in paese il riserbo sul nome dei vincitori è massimo almeno quanto la gioia per la vincita.

Facile inoltre immaginare quanto la notizia di una scuola tutta nuova costruita dai neo milionari possa essere importante per un paesino che in un anno dai privati ha raccolto appena 21 mila 500 euro di donazioni (sono cifre sul sito del Comune) per la ricostruzione post terremoto. Oggi la scuola media è ospitata in dei prefabbricati accanto alla scuola elementare: una sistemazione provvisoria ma fino a oggi ancora non era chiaro quando si sarebbero potuti far partire i lavori. La scuola elementare di Galliera, danneggiata anch’essa, era stata riparata e resa agibile già all’inizio dello scorso anno scolastico, mentre ancora non è stata riaperta la scuola materna parrocchiale e una serie di chiese, colpite gravemnete come gran parte del patrimonio storico dell’Emilia.