E’ stato trovato morto questa mattina l’amministratore delegato di Swisscom, Carsten Schloter. Il corpo dell’uomo, che era anche presidente di Fastweb (società controllata dal gruppo svizzero), era nella sua abitazione vicino Friburgo, in Svizzera.

Schloter, 50 anni, era il numero uno di Swisscom dal 2006: la direzione dell’azienda – spiega una nota – è conferita ad interim a Urs Schaeppi, responsabile di Swisscom Svizzera. Quanto alle cause della morte in una nota della società si sottolinea che gli accertamenti sono in corso ma la polizia presume un suicidio.