E’ stato confermato lo sciopero dei benzinai in programma dalle 22 di martedì 16 luglio alle 6 di venerdì 19 sulla rete autostradale italiana, tangenziali e raccordi compresi. Lo hanno annunciato, nonostante l’intervento del ministro Zanonato, i gestori degli impianti, in una nota congiunta di Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio: “Solo assoluta indifferenza. Nessun intervento per esercitare le prerogative istituzionali indirizzate a garantire il rispetto delle leggi e degli accordi formalmente sottoscritti. Nessuna attività di mediazione fra le parti per impedire un vero e proprio ‘olocausto’ economico perpetrato ai danni di centinaia di imprese di gestione e di oltre 6 mila lavoratori cui viene violentemente sottratto reddito e posto di lavoro”.