“Una sentenza fuori dalla realtà”: il legale di Silvio Berlusconi è tra i primi a ribadire la linea dettata dal Pdl dopo la la condanna del Cavaliere a 7 anni di reclusione nel processo Ruby, facendo notare come come i giudici siano addirittura “andati al di là delle richieste dei pm, perché hanno riconosciuto Berlusconi colpevole di concussione per costrizione, invece che per induzione”. Alla luce della sentenza di oggi, alcuni dei testimoni sono a rischio: i giudici del processo Ruby  hanno disposto la trasmissione degli atti alla Procura affinché valuti le loro presunte false testimonianze rese nel corso del dibattimento. Si tratta di 32 testimoni tra cui Licia Ronzulli, Giorgia Iafrate, Barbara Faggioli e Ioana Visan, mentre secondo l’avvocato ed esponente Pdl “non ci sarà un’altra imputazione per falsa testimonianza di Berlusconi” di Franz Baraggino e Francesca Martelli