A Palazzo Chigi l’incontro “Jobs for Youth – Building Opportunities, opening Paths” tra i Ministri di Economia, Finanze e Lavoro di Italia, Spagna, Francia e Germania. All’appuntamento di Roma l’intervento del titolare dell’Economia Fabrizio Saccomanni è suonato quasi come una risposta a Enrico Letta. Il premier in mattinata aveva avvisato: “Non ci accontenteremo di parole, bisogna agire subito”, ma il numero uno di via XX settembre ha voluto precisare che “le politiche per contrastare la disoccupazione hanno come prerequisito il consolidamento delle finanze degli stati”. Scontato il plauso del collega tedesco Wolfgang Schäuble   di Manolo Lanaro