Il segretario della Fiom interviene sulle decisioni del governo che hanno estromesso i proprietari dell’acciaieria tarantina dalla gestione dello stabilimento: “Una scelta giusta, anche se sarebbe più opportuno arrivare all’esproprio per garantire gli investimenti futuri”  di Giulia Zaccariello