Ancora momenti di paura a Faenza. Durante la notte del materiale infiammabile è stato lanciato contro il portone del Comune in piazza Nenni. I vetri della porta sono stati trovati anneriti.  A dare l’allarme gli addetti alle pulizie e una dipendente dell’Urp.

Le forze dell’ordine hanno già acquisito alcune informazioni sull’autore del gesto. Le telecamere a circuito chiuso hanno ripreso un uomo incappucciato che, senza complici, si è avvicinato questa notte al portone gettando benzina contro la struttura e incendiandola con un accendino, dileguandosi poi per le vie del centro.

Le fiamme non hanno danneggiando la struttura, spegnendosi dopo pochi minuti, tanto che non è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, gli agenti della municipale e la Digos.

E’ il secondo episodio di atto vandalico accaduto nel giro di un paio di giorni. Nella notte tra giovedì 23 maggio e venerdì 24 a Claudio Casadio, presidente della provincia di Ravenna. Contro l’appartamento dell’ex sindaco di Faenza sono state lanciate tre molotov che hanno bruciato la porta e incendiato l’auto della moglie.*