Cappello bianco, camicia bianca, pantaloni bianchi e per chi proprio non ce l’ha fatta c’è anche la variante color panna. Ecco il dresscode di Sensation – source of light, l’evento/invasione che si sta svolgendo in queste ora alle porte di Bologna, all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno. Biglietti esauriti da tempo (70-140 euro). per 6 ore di musica dance, dalle 22 alle 4 del mattino con una playlist selezionata da cinque deejay come Riva Starr, Mark Knight, Sunnery James & Ryan Marciano, Tim Mason e Mr. White.

Orde di giovani e meno giovani, chi in gruppo chi in coppia, si sta spostando verso l’Unipol Arena vestiti di bianco almeno pantaloni e camicia: un obbligo nato per la prima edizione del 2001, inventata da uno degli organizzatori, Duncan Stutterheim, per onorare la morte del fratello in un incidente stradale avvenuto l’anno prima.

Il Sensation bolognese non sarà una normale serata in discoteca: protagonisti, oltre al pubblico e alla musica, saranno anche acrobati, ballerini, ma soprattutto effetti pirotecnici e giochi di luce. Tutto in perfetto spirito Sensation compreso colui che aprirà le danze: Mr. White, personaggio, più che deejay, vestito e truccato di bianco.

Apertura cancelli alle ore 20. E per non fare girare denaro attorno a biglietti falsi e bagarini, non si potranno effettuare pagamenti nell’arena. Infatti tutte le transazioni commerciali ai bar avverranno tramite gettoni disponibili negli stand e nelle sale dell’arena.

L’intera manifestazione sara’ trasmessa in streaming su www.cubomusica.it a partire dalle ore 22.00 e, durante il live, Carolina Di Domenico e Pino Gagliardi intervisteranno i protagonisti dal backstage: dai top dj dell’evento a volti noti come Albertino di Radio Deejay e conduttore di Deejay Stories.