Enrico Mentana potrebbe anche diventare “presidente di La7” in caso di vendita dell’emittente. E’ la rassicurazione che arriva, sulle colonne del Messaggero, da Marco Bassetti, advisor del fondo Clessidra di Claudio Sposito, ex manager Fininvest. Immediata la risposta del direttore di Tg La7. “Sono a La7 per fare il telegiornale”, ha precisato Mentana, spiegando che “sono le cose che si dicono alla vigilia di una decisione importante”. “Pur ringraziandolo per la considerazione”, ha aggiunto, “penso che l’importante sia fare chiarezza sul futuro di La7, poi le posizioni personali di chi ci lavora sono altra cosa”.

Da mesi La7 è stata messa sul mercato da Timedia, società del gruppo Telecom. Qualche sera fa Mentana aveva aperto il suo Tg annunciando di essere pronto a farsi da parte nel caso in cui il passaggio di proprietà avesse comportato un “cambio di linea”. “Sarebbe una follia rinunciare a Enrico Mentana o a Gad Lerner”, ha detto Bassetti, spiegando che “Clessidra non avrebbe alcun problema a nominare Mentana, se lo volesse, presidente di La7 anche con l’assunzione di responsabilità ampie”.

Oggi si riunisce il Cda di Telecom per discutere sul futuro dell’emittente, con la manifestazione d’interesse di Diego Della Valle che potrebbe far slittare i termini della cessione. Bassetti attacca intanto Mister Tod’s: “Non è un modo corretto di proporsi, l’uscita di sabato non mi ha convinto”. Bassetti sostiene inoltre che Clessidra potrebbe essere disposta ad accogliere in cordata Della Valle.

A Piazza Affari, nel frattempo, il titolo Ti Media è entrato in negoziazione dopo non essere riuscito a fare prezzo nella prima mezz’ora di seduta. E a metà mattinata guadagna l’8,07% a 0,17 euro, riducendo i guadagni rispetto al +15% registrato in prima battuta grazie alla manifestazione d’interesse di Della Valle. In terreno positivo anche Telecom, che avanza dell’1,14% a 0,62 euro.