“Mi uccideranno. Farò la fine della mia compaesana Lea Garofalo. Ed è tutta colpa dello Stato”. Tiziana Giuda è la moglie di Vincenzo Marino, ex boss di Crotone, condannato per mafia e collaboratore di giustizia dal 2007. La sua testimonianza è considerata dagli inquirenti fondamentale in diversi processi ancora in corso contro le cosche calabresi. E in più occasioni Marino ha raccontato che anche  la moglie è a conoscenza di fatti che possono mettere in difficoltà le ‘ndrine. “Eppure, dallo scorso dicembre, la mia famiglia non è più sotto protezione” guarda l’intervista integrale di Beatrice Borromeo (Riprese e montaggio di Niccolò Palomba)