Doveva tenersi giovedì, ma è stato annullato per “necessità di chiarimento”. Dopo annunci e correzioni di programma in corsa il Forum di Todi quest’anno non si farà. Manca ancora l’ufficialità, ma la notizia a questo punto è certa. Per motivare la cancellazione del tradizionale incontro del mondo cattolico, c’è chi, tra gli animatori del Forum, parla appunto di “necessità di un chiarimento”. Impossibile saperne di più. Le prime ombre sullo svolgimento, del resto, erano emerse sulla questione della presenza di Mario Monti, prima prevista e poi a sua volta cancellata ieri. Ora il problema non si pone più, anche se sul sito dell’organizzazione non c’è traccia del cambio di programma. Da comprendere, invece, i reali motivi della cancellazione.

Di certo, alla componente politica del mondo cattolico di certo non avrà fatto piacere una certa divisione tra chi ha deciso di sostenere l’ex premier Mario Monti (primi fra tutti l’Udc di Casini e il ministro Riccardi) e chi, invece, ha preferito schierarsi con il Partito democratico di Pier Luigi Bersani. Il segretario, infatti, oggi ha annunciato la presenza in lista di Emma Fattorini, Edo Patriarca, Ernesto Preziosi e Flavia Nardelli, candidatura peraltro annunciata ieri. Emma Fattorini è docente di storia contemporanea all’università La Sapienza; Edo Patriarca è il presidente del Centro nazionale volontariato e organizzatore delle Settimane sociali; Ernesto Preziosi è direttore dell’istituto Toniolo dell’università Cattolica, dopo aver ricoperto la vicepresidenza dell’Azione Cattolica; Flavia Nardelli è segretario generale dell’Istituto Sturzo.

A commentare la decisione Carlo Costalli, presidente del Movimento Cristiani Lavoratori. “Mettiamola così, bisogna riflettere sulla gestione di questa fase elettorale e non si tratta, solo, della composizione delle liste. Liste delle quali, peraltro, non sappiamo niente”. Rimandando per i dettagli al comunicato ufficiale del Forum dei cattolici, Costalli ha usato un basso profilo per dire la sua, specie quando ha aggiunto quel “solo” al riferimento alla stesura delle liste per le elezioni. Intanto, il leader del Movimento cristiano lavoratori, tra gli animatori del Forum di Todi, conferma che davvero l’appuntamento previsto per giovedì uscirà dall’agenda. Annullato. “E’ stata un po’ colpa di tutti, non essere riusciti a mettere in campo quel confronto che auspicavamo” ha detto.