“E’ un accusa paradossale ed umoristica, nel senso che noi abbiamo visto che il Senato ha introdotto molte modifiche rispetto a quello che aveva fatto la Camera, vogliamo avere il tempo per una valutazione del provvedimento”. Fabrizio Cicchitto, capogruppo Pdl alla Camera, prova a stoppate le polemiche sui ritardi nell’approvazione della legge di Stabilità. “Rispetto al provvedimento abbiamo un atteggiamento positivo, ma questo non ci inibisce dal valutarlo, quindi non c’è nessuna operazione dilatoria”. “Per quanto riguarda poi il problema della data delle elezioni, noi diciamo a viso aperto che secondo noi la data più ragionevole è quella del 24 febbraio, questo – prosegue – taglia la testa al toro per quanto riguarda quello che dice la sinistra”  di Manolo Lanaro