“Tutti i militanti di CasaPound devono votare Bersani”. Sembra uno scherzo, ma la proposta è stata lanciata davvero dal centro sociale neofascista per “inquinare” le primarie del Pd. “Abbiamo 5 mila iscritti e un mondo di simpatizzanti – spiega il vicepresidente di CPI, Simone Di Stefano dalla sede di Roma – vogliamo portarli alle urne per essere l’ago della bilancia. Scegliamo Bersani e D’Alema perché vogliamo che il Pd rimanga così come è adesso: vecchio, trinariciuto e legato ai poteri forti”  di Tommaso Rodano