A settembre arriverà la nuova linea colorata di Made in No, il marchio di intimo biologico e solidale che coinvolge gli artigiani di Novara e i produttori del Brasile nella creazione di “prodotti tessili sani, solidali e di qualità”, come si legge sul sito.

La linea colorata andrà ad aggiungersi a quella bianca già in vendita (nei negozi elencati sul sito, nelle Botteghe del Mondo o spedita ai gruppi di acquisto solidale). Coulotte, slip a vita bassa, alta, con o senza costine, perizomi, canotte, pigiami e maglieria sono tutti realizzati in cotone biologico ed equosolidale coltivato e lavorato in Brasile da Justa Trama e confezionato dagli artigiani del novarese: da qui il nome “Made in No”. Il marchio, del resto, è nato nel 2006 per ridare linfa all’artigianato del distretto, fiorito negli anni ’60 ma negli ultimi tempi sempre più piegato dalla delocalizzazione. E alcuni laboratori si sono aggiunti anche da fuori Novara, come il Nastrificio Tagliabue di Monza, fondato nel 1926.

Una sarta di "Made in No"

Dai semi – che non devono essere geneticamente modificati – allo sbiancamento, il cotone biologico evita lungo tutta la filiera l’utilizzo di agenti chimici dannosiper l’ambiente e per l’uomo: tra le patologie da esposizione a pesticidi, malattie autoimmuni, neurodegenerative e tumori, solo per citarne alcune. E, stando a uno studio dell’Università del Missouri, il cotone è una delle colture in cui si impiegano più pesticidi in assoluto.

Non a caso Brown & Wilmanns Environmental, ditta californiana di consulenza per la riduzione dell’impatto ambientale, ha inserito il cotone biologico in classe B, mentre quello a coltivazione convenzionale è finito in E, ultima delle 5 fasce di sostenibilità in cui la B&W ha classificato 25 fibre naturali e sintetiche usate nell’abbigliamento. Dalla fascia A il cotone biologico resta escluso perché, stando allo studio del 2011, non è tra i materiali più redditizi in termini di kg di raccolto per ettaro coltivato, al contrario del cotone riciclato, del lino e della canapa biologici, tutti e tre in classe A secondo la classificazione.

Aspettando la linea colorata di Made in No, intanto, è possibile sbizzarrirsi tra i completi in cotone biologico e sexy dell’inglese Annabelle Randles, fondatrice, insieme al marito Graham, di By Nature: prezzi accessibili e spedizioni in tutta Europa. O Cottonfield Usa, la linea creata da Yeumei Shon, con completi che partono da 10 euro circa. L’importante, comunque, quando si acquista online, è verificare sempre la certificazione di coltivazione biologica.