Mettiamo da parte la scaramanzia, per una volta. E immaginiamo una vittoria italiana nella semifinale di Euro 2012 contro la Germania. Dall’altra parte del tabellone non importa, Spagna o Portogallo non cambia nulla. Insomma, profetizziamo, per gioco, una finale al contempo latina ed economicamente disastrosa. Il pig più pig tra i PIGS che sconfigge la Germania locomotiva d’Europa e si gioca il titolo continentale con un altro compagno di sventure economiche, in barba allo spread e ai diktat rigoristi di sora Merkel.

Cosa succederebbe se i bianchi tedeschi uscissero in semifinale?

1) Angela Merkel farebbe uscire dall’Euro l’Italia, salvando la Grecia che ha avuto il buongusto di soccombere contro i tedeschi.

2) Monti verrebbe convocato a Berlino come Mussolini dopo la liberazione dal Gran Sasso e la cancelliera lo striglierebbe come Dio comanda, costringendolo a guidare un governo fantoccio tra Vipiteno e Bolzano.

3) Gli euroBond sarebbero semplicemente agenti segreti al servizio di Sua Culosità, con licenza di uccidere l’economia italiana.

4) Berlino richiamerebbe in patria l’ambasciatore a Roma e tutti i turisti della Riviera romagnola, lasciando in Italia solo Ela Weber a rappresentare gli interessi della Germania.

5) Verrebbero rimpatriati tutti i baffuti pizzaioli calabresi che vivono in Germania e le loro armi da fuoco verrebbero sequestrate e fuse per realizzare un monumento alla superiorità tedesca (Un wurstel enorme che insidia le natiche di un emigrante italiano).

6) Sarebbe ricreato ad hoc il corpo dei Lanzichenecchi, giusto per farli sfogare di nuovo tra le viuzze della Capitale. Verrebbe risparmiato Benedetto XVI, ma solo qualora decidesse di spostare la sede papale a Monaco di Baviera. Lui, che ve lo dico a fare, accetterebbe di buon grado.

7) Verrebbero annesse alla Germania tutte le zone d’Italia in qualche modo legate ai tedeschi: quindi il Sud Tirolo, Rimini, Riccione e Bellaria Igea Marina.

8) Sud Tirolo a parte, che si chiamerebbe Repubblica Sociale dei Crucchi d’Italia, governata da Mario Monti, il resto del paese diventerebbe un’enorme discarica per rifiuti tossici, nucleari e biologici. Inclusi i Tena Lady usati della Merkel.

Siamo ancora sicuri di voler vincere?