“Il problema è legato a questo atteggiamento di alcuni macchinisti che fanno una specie di sciopero bianco creando grandi disservizi, grande disagi alla popolazione”. Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, scarica ogni responsabilità sul personale della metropolitana romana in merito ai disagi legati alla nuova linea della Capitale, la B1, composta soltanto da tre fermate. “I treni vecchi sono una parte, perché c’è in corso un programma di cambio vagoni e anche di restauro di questi vagoni, secondo quelle che sono le disponibilità. Ci vuole un po’ di tempo – afferma – perché stiamo facendo tutto nelle nostre officine senza fare appalti esterni, però arriveranno presto tutte le vetture adeguate alla bellezza di quella linea. L’importante però – spiega – è che ci sia collaborazione, altrimenti dovrà intervenire il Prefetto per precettare”, ha concluso Alemanno. Intanto oggi si annuncia un’altra giornata di caos per i trasporti pubblici romani a causa della mobilitazione di alcuni dei sindacati di Manolo Lanaro