Il consiglio dei ministri ha scelto come nuovo direttore dell’Aisi, il servizio segreto interno, il generale di corpo d’armata dei carabinieri Arturo Esposito, che ora ricopre il ruolo di capo di Stato maggiore dell’Arma. Andrà a sostituire un altro carabiniere, il generale Giorgio Piccirillo, giunto a fine mandato. Saverio Capolupo invece è stato scelto come il nuovo comandante generale della Guardia di Finanza; la nomina è stata deliberata sempre durante il consiglio dei ministri. Capolupo era finora a Palermo alla guida del Comando interregionale dell’Italia sud occidentale. 

Esposito, originario di Napoli, ha 63 anni ed è entrato nel Corpo all’età di 20. Laureato in Giurisprudenza, in Scienze della Sicurezza e in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni, incomincia a far carriera nel 1989 quando viene promosso tenente colonnello. Diventa colonnello nel 1995, generale di brigata nel 2001, di divisione nel 2006 e generale di corpo d’armata nel 2010. Il generale ha retto i Comandi provinciali dei carabinieri di Foggia e Bologna, quelli della “Legione Sicilia” e dell’Interregionale “Culqualber”. Il generale dei carabinieri ha ricevuto la medaglia d’Argento al valore militare e il “distintivo d’onore di ferita in servizio” per un un conflitto a fuoco con alcuni elementi della Nuova camorra organizzata, tutti arrestati, avvenuto il 7 luglio 1982 a Santa Maria Capua Vetere, nel casertano. Dieci anni dopo, infine, Esposito ha ricevuto l’alta benemerenza del ministero dell’Interno per avere, a Foggia, diretto personalmente la cattura di uno squilibrato che, dopo aver ucciso a colpi d’arma da fuoco la madre, si era asserragliato in casa sparando contro i carabinieri intervenuti.

Capolupo è anche lui plurilaureato in Giurisprudenza, Scienze Politiche e Scienze della Sicurezza Economico Finanziaria. Ha ricoperto il ruolo di comandante interregionale dell’Italia Sud-Occidentale delle Fiamme gialle. Classe 1951, nasce a Capriglia Irpina (Avellino), ed è entrato a far parte del corpo, oltre 40 anni fa, nel 1971. Nel 2010 è stato promosso generale di corpo d’Armata. Capolupo è stato promosso tenente colonnello nel 1991 e colonnello nel 1996, ricoprendo l’incarico di capo del III Reparto Operazioni del comando generale e poi comandando il Nucleo regionale Polizia tributaria di Milano. E’ stato poi alla guida del comando Regionale Toscana di Firenze; dal 2006 ha comandato la scuola di Polizia tributaria.