Il museo di Casoria in Campania, il Cam, è in crisi da tempo visti i tagli ai fondi pubblici. Così il direttore Antonio Manfredi ha inscenato una clamorosa protesta.  “Vogliono farci chiudere – afferma -, e allora bruceremo le opere“. Promessa mantenuta. “E’ terribile, è una brutta scena – spiega Manfredi – ma siamo convinti che questo possa riuscire a sensibilizzare le istituzioni, non solo locali, ma anche regionali e nazionali”. Ad andare in fumo l’opera di un’artista francese, Severine Bourguignon, che ha assistito al rogo in diretta via Internet e ha detto di sentirsi “molto triste”. La protesta del museo, comunque non si ferma: se non arriveranno segnali dalle istituzioni, infatti, i roghi proseguiranno