“Sono ancora nel mirino dei magistrati. Non rinuncio alle mie prerogative da parlamentare”. Il senatore Pdl Sergio De Gregorio ai microfoni de ilfattoquotidiano.it commenta così la richiesta di custodia cautelare da parte dei pm di Napoli. Secondo gli inquirenti, il senatore Pdl sarebbe responsabile di episodi di false fatturazioni, occultamento di atti contabili, corruzione, bancarotta fraudolenta, truffa e appropriazione indebita. Tutto questo legato ai contributi pubblici per l’editoria per il giornale l’Avanti. Un provvedimento di richiesta di arresti domiciliari è stato già trasmesso dalla Procura di Napoli al Senato per l’autorizzazione all’esecuzione.Lotterò con le unghie davanti alla Commissione per le autorizzazioni a procedere” dichiara l’ex senatore Idv “io mi sono messo a disposizione della GdF. Uscirò comunque prosciolto, non è la prima volta – continua – che i magistrati provano a mettermi sotto inchiesta. Non ho paura. Stamattina ho abbracciato mia moglie e i miei figli e ho detto loro di stare tranquilli” di David Perluigi (ascolta l’audio integrale)