Tra le vie dello shopping milanese, un gruppo di attivisti ha aderito alla “Giornata per l’abolizione della carne”, in concomitanza con altri Paesi (Francia, Germania, Stati Uniti). I volontari del gruppo “Oltre la specie” hanno allestito una “scena del crimine” per sensibilizzare i passanti sulle condizioni in cui gli animali vengono tenuti negli allevamenti intensivi. Contrari all’allevamento, alla caccia e alla pesca, gli attivisti hanno raccontato la loro scelta di diventare vegani. La scelta, quindi, di non mangiare alcun tipo di genere animale comprese le uova e il formaggio di Francesca Martelli