Silvio Berlusconi esce dal tribunale di milano dopo l'udienza del processo Mills

Le ragazze ospiti alle serate ad Arcore sono “vittime dei pm di Milano e del gip che ha dato il via al processo”. Lo ha detto Silvio Berlusconi al termine del processo Mediaset rispondendo alle domande sul caso Ruby e sul fatto che ieri il tribunale ha stabilito che le 32 giovani ospiti a villa San Martino sono parti offese.

L’ex premier ha definito ”la più grande sciocchezza” la decisione dei giudici di Milano che ieri hanno ritenuto le ragazze che hanno partecipato alle feste di Arcore come persone offese.

Per Berlusconi, le ragazze sono “vittime dei pm di Milano e del gip che ha dato via al processo” e il loro “unico torto è stato accettare un invito a cena dal presidente del consiglio”. Secondo il Cavaliere, c’è invece una “responsabilità grave dei pm di Milano che hanno rovinato la reputazione di queste donne”. Il leader del Pdl infine, ha chiarito davanti ai cronisti che né Emilio Fede né Lele Mora né Nicole Minetti hanno mai “portato alcuna ospite” ad Arcore.