Da “Partite & Partiti”. Nel governo di Mario Monti la delega allo sport spetta a Piero Gnudi, grande amico di Romano Prodi. Solo col tempo si capirà se Gnudi rilancerà lo sport, oppure si occuperà solo di costruire stadi. In Campionato la Juve è lanciatissima, unica squadra imbattuta e senza preoccupazioni da Champions League. La tallonano Lazio, Udinese e Milan. Dietro sbuca la Roma, trascinata da Osvaldo e i suoi numeri da circo: la “bicicletta” non si vedeva da tempo. L’Inter, dopo tante contestazioni arbitrali, vince grazie ad un goal in fuorigioco e ringrazia i fischietti. E’ la regola non scritta della compensazione: l’unico effetto è quello di falsare il campionato.
Di Oliviero Beha