Quando si parla di Europa, tutti conoscono il mito greco della giovane sorella di Cadmo, che fu rapita mentre giocava sulla spiaggia da Zeus mutatosi in toro. Di lei non si seppe più nulla e il suggestivo aneddoto serve per dire che l’Europa è volatile, imprendibile, alla fine inesistente, chissà dov’è. In questi tempi duri per l’Europa viene facile tirar fuori questa storia come un vecchio monito. L’Europa è stata un’altra volta rapita e chissà dov’è finita. Ma nessuno va mai a vedere il seguito della favola greca. Così si verrebbe a sapere che Cadmo, il fratello Taso e la madre Telefassa non si rassegnarono alla perdita di Europa e andarono alla sua ricerca. Nelle loro peripezie, finirono per consultare l’oracolo di Delfi.

Ecco una cosa che potrebbero fare Merkel, Sarkozy & Company invece di continuare a riunirsi a Bruxelles dove chiaramente non si tira fuori un ragno dal buco. Delfi è il posto giusto per un vertice infine risolutivo. Papandreu potrebbe far loro da interprete con l’oracolo, anche se pare che parli male il greco. Per questo a casa non lo capisce nessuno quando vuole fare il referendum? O forse è perché referendum è latino, non greco? Vero, servirebbe un demopsefisma.

L’oracolo di Delfi disse a Cadmo di andare a cercare Europa fra le vacche, cioè in Beozia, che era terra bovina. Questa è più difficile da interpretare, ma è anche ovvia. Una che si fa rapire da un toro può solo essere una vacca. L’oracolo ha scoperto l’acqua calda. A proposito, il toro che ha rapito Europa, sarà mica per caso il toro di Wall Street? Da pensarci. Ma l’Europa questa volta è stata rapita dai debiti. Quindi bisogna andare a cercarla fra le banche. E qual è la terra delle banche? La Svizzera! Siamo già sulla buona strada.

Cadmo in Beozia uccide il drago che perde i cinque denti che si trasformano in cinque sparti, i guerrieri che lo aiutano a costruire Tebe. Tebe, città nuova potrebbe simbolizzare l’Euro, moneta nuova. E sempre seguendo il mito, gli sparti potrebbero rappresentare i membri del consiglio di amministrazione della Banca Centrale Europea. Che però sono sei, non cinque.  Chiaro! E’ perché c’è Bini Smaghi di troppo! Anche qui tutto quadra. Andiamo avanti. Cadmo avrà poi dei figli, fra cui Semele che accoppiandosi con Zeus, genera Dioniso. Ma Dioniso è il dio dell’estasi, del vino e della follia rituale, dei misteri orfici e dei baccanali.

Allora non è che per ritrovare l’Europa serva un bello sballo? Uno di quei trip da letto che gira? Chissà, magari uno spinello ci aiuterebbe a vedere più lontano. Mica per niente uno dei padri fondatori dell’Europa si chiamava Altiero Spinelli. Insomma, qui è tempo di visioni, di miraggio e di coraggio, non di rigore, testa bassa e disciplina.