“Ho deciso di autosospendermi dal Pd e di uscire dal gruppo consiliare regionale. Questo per non creare problemi e imbarazzi al Partito democratico”. Ad affermarlo è Filippo Penati coinvolto in un’inchiesta della Procura di Monza su un giro di presunte tangenti legate all’ex area Falck di Sesto San Giovanni.

“Ribadisco – aggiunge Penati – la mia estraneità ai fatti che mi vengono contestati. Visti però gli sviluppi della vicenda che mi vede coinvolto intendo scindere nettamente la mia vicenda personale dalle questioni politiche per potermi difendere a tutto campo”. E conclude: “Il mio impegno, come ho detto dall’inizio della vicenda, resta quello di ristabilire la mia onorabilità e ridare serenità alla mia famiglia”.