Dominique Strauss-Kahn è un uomo libero. La corte di New York accetta la richiesta di proscioglimento presentata dalla procura. Non ci sarà nessun processo, lo scandalo sessuale che aveva investito l’ex capo dell’FMI finisce così. Nafissatou Diallo, la cameriera d’albergo della Guinea che accusava di stupro Dsk, per la procura “non e’ più credibile”. Troppe le incongruenze nelle sue testimonianze, troppi i lati oscuri del suo passato. La decisione scatena la rabbia della comunità afro-americana, che pone al centro del caso la questione della razza e della debolezza della Diallo, donna e immigrata  di Davide Cannaviccio e Enzo Miglino