Sono 111 gli immigrati tunisini, tutti uomini tra i 20 e i 25 anni, soccorsi dalla Guardia costiera e dalla Guardia di Finanza al largo di Lampedusa, nei pressi dell’isolotto di Lampione, a 20 miglia dalla costa. Stanno tutti bene. A bordo, al contrario di quanto si era appreso in un primo momento, non ci sono donne.

I migranti, trasbordati su una motovedetta della Guardia costiera, stanno per essere accompagnati al Centro d’accoglienza di contrada Imbriacola. L’imbarcazione sulla quale si trovavano ha avuto un’avaria. A dare l’allarme è stato un peschereccio tunisino che si trovava nei pressi di Lampione.

Nel centro di prima accoglienza di Imbriacola sono già ospitati 1.573 profughi; più di mille dovrebbero essere trasferiti stamani con la nave Moby Fantasy verso altre regioni italiane. Lo sbarco di stanotte è il primo dopo la grande ondata di Ferragosto, quando sulla costa dell’isola siciliana sono approdati oltre 2.600 profughi.