A pochi giorni dal ballottaggio, il comune di Reggio Calabria finisce nella bufera. Questa mattina, infatti, gli uomini della squadra mobile hanno eseguito nove ordinanze di custodia cautelare nei confronti di funzionari e impiegati  e professionisti nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica. Agli arrestati vengono contestati, a vario titolo, l’associazione per delinquere, la corruzione, l’abuso d’ufficio ed altri reati. I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal gip su richiesta della Procura della Repubblica di Reggio Calabria. I fatti oggetto dell’inchiesta hanno avuto inizio nel 2009 ma in alcuni casi risalgono anche agli anni precedenti.