“Nonostante quello che sta accadendo, sono sempre sereno. E state sereni voi sul fatto che io sia assolutamente determinato a continuare a governare con una squadra di governo capace e appassionata”. Lo ha detto Silvio Berlusconi rivolgendosi con una telefonata alla platea dell’Adc di Francesco Pionati. Poi l’attacco al Terzo polo: “Noi, rispetto all’assemblaggio del Terzo polo costituito da spezzoni del passato, abbiamo un’alleanza con la Lega e il cosiddetto gruppo di responsabilità che è l’unica possibilità di governo solido che garantisce stabilità e capacità di uscire dalla crisi globale”.

“Se si ha la possibilità di uscire dalla crisi meglio di altri Paesi e riprendere il cammino dello sviluppo e le riforme”, ha continuato il premier, “questa possibilità si fonda sull’alleanza politica e programmatica tra Pdl, Lega e il nuovo gruppo di cui anche l’Adc è uno dei fondatori”. Poi, ancora, un attacco ai “politici di professione e di lungo corso  che sono relitti del passato. Casini, Rutelli e Fini hanno una mentalità neppure in grado di capire che governare è fare, cambiare le cose, modernizzare l’Italia”. Il “fantomatico Terzo Polo” ha concluso il premier, “è un assemblaggio di spezzoni del passato”.