La commissione, dopo aver espulso infiltrati comunisti, toghe rosse e magistrati sputa-sentenze ad orologeria, in nome della libertà di stampa, del principio liberale della divisione dei poteri ed in virtù del ruolo di cane da guardia del cittadino proprio della libera stampa, ha così assegnato i Minzawards 2010:

Minzo d’Oro
: Massimo Mignanelli
Iscritto all’albo dei giornalisti professionisti dal 1998, è l’autore del servizio sulle palle rosse e le piccole renne illuminate di Natale. Basettoni di altri tempi, aspetto molto casual, romano di nascita, lavora in Padania. E’ l’Alexey Stachanov del Tg di Minzolini. Scorrazza nel triangolo Alpi-Liguria-Romagna. Ha sciato quasi tutti i giorni e spesso, intirizzito, non riesce a ben articolare la favella. Ha vinto battendo ben 168 redattori e tutte le punte di diamante dell’infotainment italico.

Migliore giornalista pop
: Carlotta Mannu
Si aggiudica il titolo grazie ad un servizio sull’albero di Natale americano a piume di struzzo. E’ un pilastro (con Federica Balestrieri e ad Anna Scafuri) della redazione società del Tg di Uno, la fabbrica delle minzocaramelle.

Miglior corrispondente dall’estero
: Antonio Caprarica.
Giornalista dal 1976, saggista laureato in filosofia con una tesi sull’etica e il mercato di Adam Smith. Elegante, colto, barbuto e canuto si occupa di shopping, maiali e di reali inglesi. E’ il fiore all’occhiello della divisione pop ed ha letto Charles Dickens. Ha firmato il servizio su Henry, il super porceddu inglese e a lui tocca il gravoso compito di raccontarci minuto per minuto le nozze di Uilliamm e Cheitt.

Miglior servizio pop
: le pompette salva vino.
Le mitiche pompette hanno fatto subito presa sui lettori della Minzoparade, schizzando subito ai vertici della classifica. Il servizio sulle pompette è stato scelto dalla commissione in quanto riflette appieno quello che i Tedeschi chiamano “zeitgeist”, lo spirito dei tempi nella Repubblica di Bunga Bunga.

Miglior servizio natalizio
: le palle di Natale della Nonna.
Il Tg di Uno ha sfornato nel mese di dicembre più di venti Minzi Natalizi a settimana. La commissione ha scelto questo servizio in quanto rappresenta al meglio quanto visto a partire da metà Novembre. In un mercatino di Natale a  Bracciano sono spuntate le palle di una volta, palle di Natale toste che resistono agli anni: le palle della Nonna. Serviranno ad affrontare le dure sfide del futuro.

Migliore intervista
: come difendersi dal freddo, copritevi e non uscite di notte.
Al  Tg di Uno l’autorevolezza delle opinioni dei giornalisti è spesso stata supportata da grandi esperti che sono stati intervistati per informarci sulle ultimissime dalle frontiere della ricerca scientifica. Il servizio intitolato “Come ci si difende dal freddo?” vince il minzaward perchè ha dato risposte concise, innovative ed esaustive a milioni di telespettatori: copritevi e non uscite di notte.

La bestia dell’anno
: Henry, il Super-Porceddu.
E’ il capolavoro di Antonio Caprarica da una triste e commovente storia che sembra ambientata nella Londra di Dickens. In Inghilterra, ad una certa Melissa, viene rifilato un porcellino che cresce a dismisura diventando un maialone. Divora la moquette e riduce l’abitazione in una porcilaia, ma ormai Melissa si è al suino affezionata e deve darlo in adozione. Il corrispondente da Londra chiude così il servizio: “La storia ha il sentore di un racconto di Dickens. Speriamo che Henry arrivi al pranzo di Natale non trasformato in fette di prosciutto”. A tutt’oggi non sappiamo se Henry sia ancora vivo o se sia stato “trasformato” in fette di prosciutto..

Il Minzaward della critica
: i vasetti per la pupù dei bimbi alla moda.
E’ questo il servizio più amato dalla critica e dai lettori. Dopo ben 10 settimane è ancora in classifica e il servizio è stato ormai votato da centinaia di lettori. Memorabile il commento entusiasta di uno di loro secondo il quale nella Repubblica di Bunga Bunga i pargoli vanno griffati il più presto possibile.

La Minzoparade vi ringrazia per l’ascolto e vi dà appuntamento al 2011. Siamo su Facebook e all’indirizzo minzoparade@gmail.com.

Nel ricordarvi che l’abbonamento Rai è scaduto, Il Centro Studi Tg di Uno di Vancouver vi augura anche un buon anno e vi lascia ad i Soliti Ignoti (i fatti della settimana).

A cura di Ernesto Salvi