Le vacanze di Putin in Sardegna a spese del Premier

1. (S/NF)“Le relazioni economiche, specialmente i contratti di gas a lungo termine, sono un pilastro delle relazioni Italia-Russia e influenzano le politiche italiane verso Mosca”. La compagnia Italiana del gas ENI e la russa Gazprom sono impegnati in accordi per le forniture validi sino al 2035. Le stesse hanno un accordo per la costruzione in comune del gasdotto South Stream. In Russia il rappresentante della società Eni è spesso chiamato il secondo ambasciatore d’Italia. La relazione personale tra Putin e Berlusconi è un altro elemento chiave delle relazioni Italia-Russia, con Putin e la sua famiglia che fanno lunghe visite a Berlusconi nella sua residenza di famiglia in Sardegna a spese del premier, inoltre i diplomatici italiani godono di un ottimo canale per i funzionari russi. L’Italia deve smettere di cercare di moderare le politiche russe con gli Stati europei, il GOR avrebbe probabilmente bisogno di modificare i suoi calcoli politici. Fine Riepilogo.

Forniture di gas in cambio di attrezzature e tecnologia
2. (C) La Russia ottiene significativi benefici economici da Italia, guadagnando l’accesso alle sue attrezzature e la tecnologia, il suo mercato stabile per gas e petrolio, e dei suoi beni di consumo altamente desiderati. In cambio, la Russia fornisce buoni servizi all’Italia per l’accesso alle forniture dell’Asia centrale e dei mercati del gas e dei consumatori. Le aziende italiane hanno anche cercato di investire nel settore del trasporto aereo della Russia e della generazione di energia elettrica, anche se la crisi economica ha bloccato molto di questi sforzi.

Gli interessi economici controllano la politica italo-russa
3. (C) Tuttavia, l’interdipendenza economica ha un costo. Il Primo segretario dell’ambasciata italiana, Lorenzo Fanara ci ha detto che i legami economici dei paesi ‘erano abbastanza forti da incidere sulla posizione politica italiana verso la Mosca’. Ha detto che i leader italiani, politici e uomini d’affari sono sempre più “attenti” nel trattare con la Russia: l’Italia ha esportato merci verso la Russia per un valore di oltre 10 miliardi di euro all’anno, la maggior parte di prodotti provengono dalle piccole e medie imprese. “La Russia è semplicemente un partner troppo importante per noi”, ha spiegato Fanara.

4.  I gioielli degli interessi commerciali italiani con la Russia sono rappresentati dai contratti ENI per il gas con Gazprom validi sino al 2035 e la sua partnership 50-50 con Gazprom nel progetto South Stream.